Visualizzazioni totali

lunedì 9 settembre 2013

RIDDICK



In questo episodio della saga antieroica con protagonista Vin Diesel, scritta e diretta da David Twohy, vediamo Riddick, alle prese con un pianeta sconosciuto abitato da bestie feroci, che lotta contro un gruppetto di Mercenari cacciatori di taglie capitanati da Santana (Jordi Molla) a cui poi si unirà un'altra squadra comandata da Johns che crede che Riddick gli abbia ucciso il figlio morfinomane ai tempi di Pitch Black e vuole quindi vendicarsi. Dopo una prima parte alla Rambo (Riddick si ambienta nel nuovo pianeta, guarisce dalle ferite e si prepara alla battaglia), ecco che si entra nel vivo il film: arrivano i mercenari, come al solito una banda in cui decidere chi sia più idiota è un vero problema. E poi arrivano altri mercenari, un po' più intelligenti. Mercenari per la grana e mercenari per l'onore si uniscono con l'unico scopo di intrappolare Riddick che, quando se li trova davanti, sembra giocare al gatto con il topo. Insomma, la trama non è che sia proprio originalissima ma è molto alto il ritmo dell'azione e notevoli sono gli effetti speciali a fronte di un non elevatissimo budget (circa 40 milioni $). Gli animali mitologici/alieni sono ben confezionati e ben animati e anche le scene di sparatorie e uccisioni sono state ben realizzate. Vin Diesel si conferma adattissimo a interpretare questo tipo di personaggi (molte similitudini con il Dom Toretto di Fast & Furious). Un piacevole Sci-fi/Action movie da vedere senza pretese e, con le dovute proporzioni, superiore ad altri film presenti nelle sale adesso (Elysium).  E' puro intrattenimento, niente di più e niente di meno. Sufficienza piena.

Nessun commento:

Posta un commento