Visualizzazioni totali

martedì 25 marzo 2014

LIEBSTER AWARDS

Incredibilmente c'è, nella blogosfera, chi mi considera un critico con la "C" maiuscola e mi assegna, inaspettatamente, premi... Chi è questa matta? Vi chiederete... Ma come chi è? Ma è Lei, Benedetta del superblog "Oltre i confini del Cinema" (ovviamente dietro pagamento di un più che lauto compenso). Ebbene sì, Ella mi ha nominato tra i tre vincitori del Liebster Award, premio creato da blogger con un pubblico (per ora) limitato, con l'unico scopo di farsi pubblicità a vicenda, facendosi così conoscere un po' di più nel tortuoso e aggrovigliato mondo del web.


Ma in cosa consiste questo giro di nomination tra piccoli blogger? bisogna semplicemente nominare tre blogger amici e porre loro delle domande, incentrate sulle loro passioni, vizi, virtù e quant'altro. Bisognerebbe prima di tutto rispondere alle domande formulate dal blogger nel post in cui ti ha nominato. Ma visto che Benedetta ci ha lasciato piena libertà di agire, facciamo come da Marzullo: facciamoci una domanda, diamoci una risposta, e poi fuori dai cocomeri... ahahah... 
Cominciamo...
Le regole, comunque, sono:

1. Risponderai alle domande di chi ti ha nominato;

2. Premierai altri tre blogger con meno di 200 followers;

3. Comunicherai la vincita direttamente nei blog premiati;

4. Proporrai ai premiati ulteriori 10 domande.

1) Perchè ho deciso di aprire un blog di cinema? Perchè amo il Cinema, tutto: non ho un genere preferito (ma un regista sì, eccome se ce l'ho!!!!). Mi piacciono le commedie (anche romantiche), i film d'azione, i film noir, quelli d'animazione, i film demenziali, gli horror, gli splatter, i pepla, i western, financo ad arrivare ai musical e ai film muti, e se esistessero i film ciechi, guarderei anche quelli (Elio mi scuserà per la citazione).

2) Quali sono i miei film preferiti? Tempo fa partecipai ad un gioco bloggeroso chiamato i film della mia vita e nel relativo post che potete leggere qui ne ho indicati ben 37, uno per ogni anno partendo da quello in cui sono nato (ho dovuto inserire due "bis" per gli anni 1990 e 1991). Si parte con Apocalypse Now (1979) e si finisce con Django Unchained (2013). Ma se devo indicare un film che mi smuove l'anima, che mi esalta e al tempo stesso mi emoziona al solo pensiero, beh, il titolo mi viene fuori naturalmente e senza doverci pensare su troppo: "PULP FICTION". Badate, ce ne sono tantissimi altri che mi fanno un effetto simile. Ma quel film vince su tutti. E sarà molto difficile che venga spodestato dal trono del mio cuore cinefilo.

3)  Domanda classica, almeno quanto la 2: Il tuo regista preferito? Anche in questo caso non ho assolutamente dubbi: Quentin Tarantino. E ri-badate, adoro alla follia, come molti del resto, i vari Kubrick, Scorsese, Leone, Eastwood e Spielberg (solo per citarne alcuni). Ma Quentin lo venero come fosse un'entità superiore. Penso che perderei la parola se mai lo incontrassi... Non riesco a trovare difetti in nessuno dei suoi film, o in nessuna delle sceneggiature che portano la sua firma. Ognuno dei suoi film io lo considero un capolavoro, checchè ne dicano i Soloni della critica cinematografica. Quentin si ama o si odia. E io lo amo.  

4) Attori preferiti? Ecco questa è  una domanda che mi mette in seria difficoltà. Non ho un attore o un'attrice preferiti. Diciamo che li preferisco tutti tranne Nicolas Cage, Keira Knightley e Julia Roberts... Questi tre proprio non li reggo... Comunque Clint Eastwood, Robert Deniro, Leonardino Di Caprio, Jack Nicholson e Al Pacino li stimo moltissimo. E per le attrici Amy Adams, Jennifer Lawrence, Penelope Cruz, l'intramontabile Marilyn e Natalie Portman.     

5) Dato che di cinema si parla, parliamo proprio del cinema, inteso come luogo fisico: amo i cinema piccoli, quelli rimasti come erano una volta, magari anche multisala. Io li chiamo "I cinema in abito da sera".  Uno che mi è sempre piaciuto e che mi capita ancora di frequentare è il "Cinema Colosseo" di Milano. Da fuori sembra un Teatro, probabilmente in passato lo era anche. Un piccolo gioiellino tra i mille casermoni grigi e senz'anima chiamati multiplex, che comunque frequento assiduamente perché alla fine, ciò che conta sono solo i film che vedi. 

6)  Varie ed eventuali: mi piace, parlando, tirare fuori battute, frasi, citazioni dei film che hanno segnato la mia vita: il più gettonato tra tutti? Ritorno al Fut.... Mi hanno trovato, non so come ma mi hanno trovato SCAPPA MARTY!!! E poi, come già hanno anticipato Benedetta e Giuseppe, ho una passione sconfinata per il calcio e per il Milan, ma se siete, disgraziatamente, tifosi o simpatizzanti di squadracce quali Inter, Juve, Lazio o Verona (per citare quelle a me più indigeste), badate bene, io VI PERDONO!!!

E ora, passiamo alle nominations: AND THE LIEBSTER GOES TO:

1) Ieri, oggi, domani, perchè Beppe, come un guardiano silenzioso, si aggira nel web alla ricerca di incoscienti che giudicano la Trilogia Nolaniana del Cavaliere Oscuro "una cagata pazzesca". E io gli do volentieri una mano. Quindi state attenti. Inoltre sa tutto per quel che riguarda il cinema italiano. Consultate il suo blog come fosse un'enciclopedia. Troverete ogni risposta alle vostre domande. P.S. ho appena scoperto che anche lui mi ha nominato!!! Grazie Beppe!!!

2) Oltre i confini del cinema, perchè Benedetta da del tu al Cinema, come raramente ho visto fare. Una blogger giovanissima con una conoscenza da veterana!!! Brava, bravissima!!! Leggete le sue recensioni, sono delle autentiche chicche!!!

3) Theoscarface, perchè Emanuela, oltre ad essere bravissima e aggiornatissima su tutto ciò che riguarda il cinema, è anche colei che mi "regala" anteprime da recensire, e, sebbene questo rimarrà sempre e solo una passione, grande quanto volete, ma mai da diventare un lavoro (eh, magari!!!), mi rende un po' più "professionale" in quello che faccio con grande divertimento. Visitate il suo Blog (nel quale compaiono anche le mie recensioni in anteprima), mi raccomando. Vi controllo eh!!!

E con questo passo la palla a voi, cari amici blogger nominati!!! Fatevi delle domande e datevi delle risposte. Buon Liebster a tutti!!!










2 commenti:

  1. "Perché Batman è l'eroe che Gotham merita, ma non quello di cui ha bisogno adesso. E quindi gli daremo la caccia. Perché lui può sopportarlo. Perché lui non è un eroe. È un guardiano silenzioso che vigila su Gotham. Un Cavaliere Oscuro". E infatti poi sono sempre alla ricerca di "simpatici" ragazzi che si permettono di criticare Christopher Nolan e la Trilogia...ahahah, scherzi a parte, grazie per il riconoscimento, Luca!

    RispondiElimina