Visualizzazioni totali

martedì 26 agosto 2014

HOST POST: THE MATRIX - SEI SICURO CHE QUESTO BLOG SIA REALE? By Marcolino


Avete presente quando, sfogliando le varie guide Tv, cartacee e non, si giunge alla conclusione che "questa sera in Tv non c'è niente"? Così, dopo aver consumato il telecomando a furia di cercare qualcosa di guardabile, l'altra sera ho deciso di godermi la visione del fenomenale "The Matrix" in dvd.


The Matrix è, probabilmente, il film simbolo del genere che mescola al suo interno fantascienza, azione e thriller. Diretto dai fratelli Lana e Andy Wachosky, con un mai più così in forma Keanu Reeves (Neo), un eccezionale Laurence Fishburne (Morpheus) e Carrie-Ann Moss (Trinity), ha fatto la storia del cinema. Uscito nell’ormai lontano 1999, riuscì a meravigliare tutti con i suoi caramboleschi effetti speciali che imprimono al pubblico un’adrenalina spaventosa gettandolo in un momento di estasi totale. Spesso la telecamera si blocca insieme a tutto ciò che c’è nella scena e, con un gioco di fotografie eccezionale, riesce a “ruotare” attorno all’obiettivo centrale. E così ci ritroviamo ad osservare al rallentatore l’arrivo di proiettili e addirittura a schivarli o a dare calci al nemico mentre si è sospesi in aria per diversi secondi. Questo tipo di effetti speciali venne denominato “bullet time” e venne usato, copiato e ricopiato per centinaia di volte da altri film d’azione.


Matrix ha lasciato una scia talmente lunga che ancora oggi l’effetto viene riproposto nei vari film d’azione tanto da far sembrare antiquati quei film d’azione che non ne fanno uso.
Ma cos’è Matrix? “Matrix è ovunque. È intorno a noi. Anche adesso, nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra, o quando accendi il televisore. L'avverti quando vai al lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità.” Questo è quanto direbbe il saggio Morpheus a Neo, l’eletto.
In poche parole Matrix è un complesso programma che simula la realtà ed il mondo così come lo conosciamo in tutti i suoi aspetti tanto da riuscire ad ingannare l’intera specie umana. Gli umani infatti vengono utilizzati come risorsa energetica dai robot e per poterli tenere sotto controllo vengono tenuti in campi enormi dove i bambini non crescono ma vengono coltivati. Tenuti all’interno di una capsula, gli umani passano l’intera vita lì dentro collegati alla realtà virtuale di Matrix attraverso degli appositi cavi collegati al proprio corpo. Matrix avrà il compito di illudere ciascun individuo facendogli credere di essere libero. Ed è qui che interviene Neo (Keanu Reeves) che grazie a Morpheus (Laurence Fishburne) verrà liberato da queste catene invisibili per trovare la forza interiore, la fiducia in sé stesso utili a liberare l’intera umanità.


In realtà Matrix è un insieme di tante cose. Per un pubblico non abituato a certe conversazioni può risultare difficile seguirne la storia perché i vari concetti espressi all’interno dei dialoghi sono spesso di natura filosofica. Cos’è reale? Cosa significa sentire il sapore di una succulenta bistecca? A queste e a tante altre domande più sottili risponde The Matrix tra un combattimento mozzafiato che vede Trinity contro diversi agenti della polizia, una spettacolare esplosione di un ascensore e proiettili che viaggiano al rallentatore rendendo visibili anche le onde d’urto che si propagano nell’aria!
Marcolino






2 commenti: