Visualizzazioni totali

giovedì 21 agosto 2014

CATTIVI VICINI (Bad Neighbours)


Sì, eccolo qui il film che risolleva a suon di risate questa estate lacrimevole come il cielo in questo agosto travestito da novembre, quasi dicembre: Cattivi vicini, il nuovo film di Nicholas Stoller (In viaggio con una Rockstar) che vede protagonisti assoluti il sempre esilarante Seth Rogen (Pineapple Express - in Italia conosciuto come "Strafumati" - 50/50, This is the end - Facciamola finita -), uno Zac Efron in un ruolo che gli calza a pennello e Dave Franco (Now you see me) sua degna spalla.
Una commedia che cammina sul filo della demenzialità, ma che sfocia nella riflessione di due genitori ex (ma mica tanto) sballoni che, trasferitisi in un apparentemente tranquillo quartierino americano, avranno a che fare con dei vicini che definire chiassosi sarebbe eufemistico: una confraternita di universitari che di giorno si sballano e di notte organizzano party molto più simili a Rave selvaggi che a innocenti festicciole tra ragazzi.


Seth Rogen e Rose Byrne, per la salute loro e della figlioletta di pochi mesi, tenteranno in ogni modo di porre rimedio intavolando prima una trattativa molto diplomatica, e poi, non ottenendo risultati soddisfacenti, agendo come veri e propri 007 infiltrati per sabotare i party selvaggi di Efron e company, dando vita ad esilaranti gags, e uscendone più sballati di quando erano ventenni (e sappiamo tutti che Seth Rogen, seppur nel fisico di un quarantenne, lo è ancora un ventenne sballone).
Le situazioni comiche, quasi grottesche, sono portate all'eccesso durante questo film che presenta un finale agrodolce, ma che farà passare agli amanti del genere un'ora e mezza piena di grasse risate intervallate da qualcuna a denti un po' più stretti.


Ho avuto l'impressione che, nelle scene ambientate durante i party, ci sia una strizzatina d'cchio, nemmeno tanto velata, al molto più profondo Spring Breakers (tutt'altro argomento, tutt'altro film), soprattutto per quanto riguarda le musiche e la fotografia utilizzate. Per il resto il film segue il canovaccio delle classiche commedie demenziali di stampo universitario (Animal House, Porky's ed American Pie) e forse, tra le tante commediole uscite quest'anno, questa è la migliore di tutte e mi sento di consigliarne la visione, ovviamente in lingua originale.


  

10 commenti:

  1. infatti la vedrò pure io...un po' di crasse risate ogni tanto fanno bene xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era dai tempi di "una notte da leoni" che non ridevo così tanto durante un film.

      Elimina
  2. Visto il trailer e non mi ispirava per nulla... che debba ricredermi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono fatto un sacco di ghignate... Poi non so, magari a te farà cagare... A me basta vedere rogen in faccia per ridere...

      Elimina
  3. Risposte
    1. Beh magari un Cult no, ma è comunque un film divertentissimo!!!

      Elimina
  4. Be' allora quando torno dalle vacanze lo vedo! ^_^

    RispondiElimina
  5. leggendo la recensione, mi hai fatto venire voglia di rivedere Animal House :D
    con Cattivi Vicini invece, credo che passerò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se dovessi cambiare idea fammi sapere che ne pensi!!!

      Elimina