Visualizzazioni totali

giovedì 18 agosto 2016

LA NOTTE DEL GIUDIZIO - ELECTION YEAR (2016) DI JAMES DE MONACO


Il terzo capitolo dello Sfogo Annuale (The Purge) dona un po' di refrigerio a noi amanti di questa saga partita quasi in sordina, seppur vantando un cast di tutto rispetto grazie a Ethan Hawke e Lena Headey, per poi esplodere allargandosi da semplice home invasion a un vero e proprio action movie metropolitano, puntando meno sul cast (attori non troppo conosciuti, eufemismo) a favore di una trama ricca di suspence e colpi di scena. 


Stavolta le luci vengono puntate sui membri del Governo Americano, o meglio, sui candidati alla Presidenza, e sullo scontro ideologico che, inevitabilmente, un evento come lo sfogo annuale viene a creare. Da una parte abbiamo il candidato repubblicano, che appoggia appieno i Nuovi Padri Fondatori, inventori dello Sfogo, dall'altra la candidata Democratica, che perse genitori e fratelli in occasione di uno Sfogo passato e, scesa in politica proprio per questo motivo, vorrebbe eliminare questa sadica tradizione. Sullo strascico di questo scontro prende piede tutta la vicenda, e ne viene fuori un action ancora più adrenalinico e ricco di suspence e violenza, ricordando un po' quel filone cinematografico prettamente anni '80 caratterizzato da atmosfere cupe e scenari molto underground, ma plausibili e realistici. 


Il Cast è dominato da Frank Grillo, nei panni di una Guardia del Corpo indistruttibile, ed Elizabeth Mitchell che interpreta la candidata Democratica alla Casa Bianca, diventata il bersaglio più grande delle Bande in cerca di Sfogo, nonché vittima di una diabolica congiura politica. 
Tra inseguimenti ed esplosioni il film scorre che è una bellezza mettendomi in crisi nel momento in cui qualcuno mi chiedesse quale dei tre film appartenenti della saga mi sia piaciuto di più. 
Se non l'avete visto, fate ancora in tempo, dato che è ancora presente nelle sale. E, mi raccomando, recuperate anche i primi due. 
Voto: 8.
Luca Cardarelli 



1 commento:

  1. Una saga che non mi ispira per nulla, ma degli ultimi due capitoli ne stanno parlando incredibilmente bene...

    RispondiElimina