Visualizzazioni totali

lunedì 17 giugno 2013

SUPERMAN E BATMAN: PICCOLE GRANDI DIFFERENZE.

 
 


Kal’el (chi è veramente), Clark Kent (come vuole apparire agli umani), Superman (come lo vedono gli umani quando è in versione “Salvatore del Mondo”): in maniera alquanto blasfema potremmo dire che Superman è uno e trino. Ma evitiamo, non è il caso. Diciamo invece quello che è: un alieno travestito da umano che si traveste da supereroe, che vive tra Smallville, Metropolis e il Polo Nord, si diverte a fare il finto giornalista della testata cittadina e flirta con la sua collega Lois Lane, e, tra un servizio giornalistico e un appuntamento galante con la sua adorata, salva il mondo indossando una tutina azzurra e un mantello rosso. Batman: un uomo, ricco e potente quanto volete, ma pur sempre e soltanto un uomo, un guerriero “cazzuto” che ha scelto di travestirsi da ciò che più gli fa(ceva) paura (non si scappa dalle proprie paure, si impara a conviverci) che si fa forte della sua attrezzatura paramilitare per combattere “il male” che imperversa per le strade di Gotham City, che ha come migliori amici il suo maggiordomo (Alfred), un dirigente della sua azienda (Fox) e il commissario capo della polizia (Gordon), flirta con la sua omologa “Catwoman”, ma ha sempre il suo cuore rivolto all’amica d’infanzia (Rachel, che, diciamolo, giusto un attimo prima di morire gli aveva preferito Harvey Dent, in seguito “Due Facce”). Batman non ha la pretesa di salvare il mondo, ma si limita a proteggere la sua (letteralmente) città, piena come un uovo di criminali (Bane, Joker, Ra’s al Ghul e tanti altri). Superman senza poteri sarebbe, come dimostrato in Superman II di Richard Donner, una vera nullità. Bruce Wayne, che di superpoteri non ne ha, se non fosse “Batman”, sarebbe comunque un miliardario, filantropo, genio, playboy (questa l’ho già sentita da qualche altra parte), oltre che un abilissimo guerriero. La differenza sta nelle piccole cose: Batman è un uomo tra gli uomini mentre Superman è un alieno che tenta di mimetizzarsi tra gli uomini, e lo fa pure male. Un deus ex Machina che spunta fuori col suo pigiamino azzurro quando ce n’è bisogno. Invece Batman/Bruce Wayne c’è sempre, in un modo o in un altro. Mette a repentaglio la propria vita per la salvezza della sua gente, mentre Superman lo aveva fatto solo per amore di Lois, per poi tornare, vigliaccamente, sui suoi passi. Il confronto tra i due non regge. Batman rimane sempre in cima al mio personale olimpo dei Supereroi.

1 commento: