Visualizzazioni totali

domenica 10 novembre 2013

BEFORE MIDNIGHT



Titolo originale: Before Midnight;
Anno: 2013;
Paese: USA/Grecia;
Durata: 108 min.;
Regia: Richard Linklater;
Cast: Ethan Hawke/Jesse; Julie Delpy/Celine;
Voto: 7,5/10.
Trama: Jesse e Celine, genitori di due gemelline, sono in vacanza in Grecia. Dopo una lunga passeggiata in riva al mare, raggiungono una camera d'albergo offerta in regalo degli amici conosciuti lì. 


Eccolo il terzo capitolo della trilogia del "Prima". Dopo l'alba e il tramonto, arriva la mezzanotte. Ritroviamo i due protagonisti, Jesse e Celine, ancora insieme, che hanno dato vita ad una nuova famiglia. La struttura del film è molto simile a quella dei due precedenti capitoli: Lunghe conversazioni, mai banali. In macchina, a tavola, in riva al mare e in una camera d'albergo, con sullo sfondo bellissimi paesaggi greci. Il tema centrale, stavolta, è il rapporto forse un po' usurato tra Jesse e Celine. Lei, dubbiosa sul suo futuro lavorativo; lui, che vorrebbe trasferirsi in America per stare più vicino al figlio di primo letto, Hank, che sta attraversando quella fase della vita in cui la presenza del padre è molto importante. Questi due argomenti sono forieri di discussioni, a tratti litigiose, a tratti molto litigiose. I due protagonisti sono oggi più che maturi e i sogni e i desideri dei primi due episodi hanno lasciato spazio ai ricordi, ma soprattutto ai rimpianti. Le discussioni leggere e spensierate del passato hanno lasciato spazio alle recriminazioni reciproche, tipiche dei litigi tra partners dopo tot anni di convivenza, più o meno felice. Fino ad arrivare ad un pericoloso punto di non ritorno.  
Il rischio, per questo film, era quello di scadere, più che nel "già visto" (perchè, in effetti, è "già visto"), nel "già sentito", essendo i dialoghi l'ingrediente che ne costituisce le fondamenta. Ma Linklater, insieme agli stessi Hawke e Delpy, è riuscito a dare il giusto equilibrio anche in questo terzo film della saga "Before...". Non ci si annoia. Anzi, proprio come nei due film precedenti, si arriva ad un certo punto che ci si chiede "E ora? Cosa succederà?". E anche la fine del film è simile alle due precedenti. Ci sarà dunque un quarto capitolo? 


Ethan Hawke e Julie Delpy hanno fornito anche in questo film una prestazione eccellente, il regista ha deciso di non stravolgerne nè la struttura narrativa nè la tecnica, essendo entrambe già ampiamente collaudate e apprezzate dal pubblico. Un film delizioso come i precedenti, molto "intelligente" e assolutamente non deludente, a dispetto del pensiero di coloro i quali si aspettavano una mezza fregatura. Da vedere e rivedere e rivedere ancora, anzi, da farci le maratone insieme agli altri due. 

4 commenti:

  1. Piaciuto davvero molto anche a me. L'ho trovato onesto e sincero.L'evoluzione normale di una coppia. Terzo capitolo di una splendida trilogia.

    RispondiElimina
  2. Quindi alla fine si sono sposati e hanno pure figliato? Ohibò. Io li avrei lasciati al primo film, tranquillamente.

    RispondiElimina
  3. No, non si sono sposati... Ma hanno figliato...

    RispondiElimina